Gaeta (LT) - Roberto D'Alessandro e lo spettacolo Terroni (10.03.12)

Pupia

per Pupia

659
20 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Gaeta (LT) - Roberto D'Alessandro e lo spettacolo Terroni. Si è svolto a Gaeta dal 9 all'11 marzo il 21esimo convegno nazionale tradizionalista del movimento Neoborbonico. Tema di quest'anno è stato: "Dai primati alla recessione -- Viaggio nei destini del Sud". Articolato e ricco di contenuti, quest'anno il convegno ha visto la presenza di ospiti del calibro di Pino Aprile (scrittore e saggista, autore del best seller Terroni), Lorenzo del Boca (scrittore, vicepresidente del Salone internazionale del Libro di Torino, già presidente dell'Ordine Nazionale Giornalisti), Aldo Pace (direttore generale Istituto Banco di Napoli -- Fondazione Il Sistema Bancario quale volano dello sviluppo economico nel mezzogiorno d'Italia prima e dopo il 1861), Giuseppe Catenacci (esperto di storia militare), Sevi Scafetta (avvocato), Giuseppe Catenacci (presidente associazione nazionale Ex Allievi della Nunziatella), il cantautore pugliese Mimmo Cavallo (che per l'occasione ha presentato il suo ultimo lavoro discografico, fatto in collaborazione con Pino Aprile). La tre giorni è iniziata con una visita guidata ai luoghi dell'assedio di Gaeta del 1861, nel Parco Regionale dell'Orlando. Il secondo giorno ha visto invece protagonista, al teatro Ariston di Piazza della Libertà, l'attore calabrese Roberto d'Alessandro, che ha portato in scena lo spettacolo "Terroni. Centociquant'anni di menzogne", tratto dall'omonimo best seller di Aprile. Sono seguiti momenti di commemorazione nel Santuario dell'Annunziata, con una messa solenne in suffragio dei Caduti del 1860-61 e al Santuario della SS. Trinità alla Montagna Spaccata cerimonia, col lancio in mare della corona di fiori offerta dalla Nunziatella in memoria dei Caduti. (10.03.12)

0 commenti