Alfano: Pdl dice sì al condono edilizio in Campania. Famiglia con figlia disabile denuncia abbattimento della casa

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

926
856 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli, (TMNews) - "Noi come partito abbiamo chiesto anche ora al Senato di riaprire i termini del condono". Il Pdl è deciso nel portare avanti iniziative che permettano di riaprire i termini del condono edilizio in Campania: a sostenerlo è il segretario del partito Angelino Alfano nel corso della presentazione del suo libro sulla mafia a Castellammare di Stabia. L'argomento è tornato di attualità quando una coppia di genitori è intervenuta nella presentazione per parlare del proprio caso."Io e la mia famiglia dal 20 dicembre 5 giorni prima di Natale, una bambina disabile al 100%, siamo in mezzo a una strada, lo Stato ci ha abbattuto la prima casa di necessità". I due hanno costruito una casa senza barriere architettoniche su un terreno di proprietà: un'abitazione che secondo la legge doveva essere abbattuta perchè abusiva. "Con 70mila abbattimenti in Campania, 30 all'anno, abbiamo fatto l'agnello sacrificale per tutta la Campania".I due hanno ricordato come l'ex premier Silvio Berlusconi avesse promesso, proprio in uno degli appuntamenti politici a Napoli, di voler fermare le ruspe. Alfano ha ribadito l'intenzione del partito di affrontare di nuovo il tema: "Noi non abbiamo avuto la possibilità di farlo approvare perchè non siamo più al governo: con il nostro commissario regionale del partito, il senatore Nitto Palma, andremo avanti seriamente con questo tentativo". Un'istanza giusta, dice Alfano, che merita di essere portata avanti e della quale l'ex ministro si impegna a occuparsi.

0 commenti