Blitz contro le gang giovanili cinesi da Milano a Teramo. Tra le accuse estorsione, spaccio e sfruttamento prostituzione

askanews

per askanews

901
164 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Mialno (TMNews) - I carabinieri del comando provinciale di Milano hanno dato esecuzione a oltre trenta misure cautelari nei confronti di altrettanti appartenenti a bande giovanili cinesi che operavano nelle province di Milano, Cremona, Torino, Genova, Frosinone e Teramo. Gli arrestati devono rispondere, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di estorsioni e rapine nei confronti degli esercizi commerciali della comunità cinese, nonché dello sfruttamento della prostituzione e del gioco d'azzardo e infine dell'importazione e dello spaccio di sostanze stupefacenti del tipo ecstasy e ketamina all'interno delle discoteche etniche.L'operazione, chiamata China Blue, chiude una lunga indagine iniziata nel maggio 2009 che ha fatto luce su alcune attività illecite delle gang all'interno della comunità cinese.

0 commenti