Casaluce (CE) - 14 persone arrestate dalla guardia di finanza (22.02.12)

Pupia

per Pupia

656
78 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Casaluce (CE) - 14 persone arrestate dalla guardia di finanza. C'è anche l'ex sindaco del comune casertano di Casaluce tra le 14 persone arrestate dalla guardia di finanza nell'ambito di un blitz coordinato dalla Dda di Napoli scattato questa mattina nei confronti dei clan della provincia di Napoli e Caserta. In manette sono finiti imprenditori e pubblici funzionari accusati di associazione per delinquere di stampo camorristico, corruzione, abuso d'ufficio, truffa e abusivismo edilizio. Risulta indagato anche Domenico Cagnazzo, un generale dei carabinieri in pensione che secondo l'accusa, avrebbe riferito all'ex sindaco notizie relative alla proposta di scioglimento del Consiglio comunale di Casaluce avanzata dalla Prefettura di Caserta. Centinaia di militari hanno eseguito numerose perquisizioni e sequestri di oltre 300 immobili e terreni per il valore di 250 milioni di euro, riconducibili ai clan Zagaria, Bidognetti, Nuvoletta e Polverino. Oltre ad Antonio Proto Fedele, ex sindaco di Casaluce tra gli arrestati figura anche Alfonso Scalzone, fratello di Antonio, ex sindaco di Castel Volturno a sua volta indagato nei mesi scorsi con l'accusa di aver favorito esponenti del clan dei Casalesi. Alfonso Scalzone, in particolare, in qualità di funzionario del Comune di Castel Volturno (che ora è retto da un commissario straordinario) avrebbe fatto ottenere ad imprenditori legati ai Casalesi le concessioni edilizie per realizzare il complesso residenziale Domitia Village, sequestrato oggi. Le fiamme gialle hanno sottoposto a sequestro anche tre lidi, la cui gestione sarebbe riconducibile allo stesso gruppo criminale. Il procuratore Federico Cafiero de Raho ha illustrato i dettagli dell'operazione. (22.02.12)

0 commenti