Governatore Scopelliti respinge accuse di rapporti con la mafia. Replica alle dichiarazioni del colonnello Giardina

askanews

per askanews

884
58 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Reggio Calabria (TMNews) - Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti ha respinto al mittente le accuse fatte dal colonnello dei carabinieri Valerio Giardina che ha testimoniato al processo Meta su mafia e politica. "Il governatore e suo fratello - aveva detto il militare facendo riferimento ad alcune intercettazioni telefoniche - sono dentro a una lobby affaristico-politica". Netta la replica del governatore: "Se questo è un elemento importate si va fino in fondo. Ma se non porta nessu elemento, la delegittimanzione non è l'arma migliore".Le dichiarazioni del Colonnello Giardina sono state rese nell'ambito del processo sui presunti ritardi del Comune di Reggio Calabria nell'acquisizione dell'immobile sito ad Archi di proprietà della famiglia Condello. "Su questa vicenda pretendo si faccia chiarezza. Cerco giustizia, dinanzi a una macchinazione che non so da chi sia stata creata" ha concluso Scopelliti.

0 commenti