Eternit, Bagnoli si organizza per appello a processo di Torino. Ex lavoratori e parenti vittime: "Sentenza da discutere"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
54 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Bagnoli, (TMNews) - La sentenza del Tribunale di Torino sul processo Eternit è stata accolta con soddisfazione a Bagnoli, dove sorgeva uno degli stabilimenti dell'azienda. Una sentenza definita di carattere esemplare, che lascia uno strascico di amarezza: i danni alla salute prodotti dagli stabilimenti di Rubiera e Bagnoli, infatti, sono stati dichiarati prescritti. Ma gli ex lavoratori e i familiari delle vittime non si arrendono: si sono riuniti al dopolavoro ferroviario dei Campi Flegrei con i rappresentanti dell'associazione "Mai più amianto" e i delegati della Fillea Campania: Giovanni Sannino è il segretario generale. "Riteniamo che questa sentenza, benchè rispettabile, vada messa in discussione, produrremo tutta la documentazione necessaria per convincere il tribunale di Torino a rivedere il dispositivo di prescrizione, a tenere conto dei lavoratori deceduti e dei loro familiari e dei superstiti per quanto riguarda l'aspetto risarcitorio. Non ci fermeremo"."Mai più amianto" ha presentato una richiesta a Bagnolifutura per una lapide con i nomi dei 540 tra morti e malati della fabbrica.---------------

0 commenti