Advertising Console

    I volti della crisi greca: ad Atene compaiono i senzatetto. Finora quasi assenti, in aumento del 25% in due anni

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    51 visualizzazioni
    Atene, (TMNews) - Avvolti tra le coperte per ripararsi dal freddo, costretti a dormire in alloggi di fortuna: la figura del clochard sino a poco tempo fa era quasi assente dalle vie di Atene. La crisi economica e la disoccupazione hanno cambiato le cose: e i senzatetto hanno cominciato a popolare la capitale greca."In questi due anni abbiamo visto gli ospiti aumentare del 25%: non hanno problermi di droga o psicologici, sono solo disoccupati. D'un tratto hanno perso la casa, non possono pagare un affitto e finiscono per strada" spiega Effie, che gestisce una casa di accoglienza. Il piano di austerità del governo, necessario per ottenere gli aiuti europei, ha messo in grave difficoltà il Paese: il salario minimo passa da 700 a 586 euro, i pensionati sono infuriati."Riusciremo a pagare le medicine? Lo Stato riuscirà a pagare stipendi e pensioni? Ci hanno fatto toccare il fondo" dice Kanelos. Per risparmiare qualcuno ha deciso di tornare al caminetto e alla legna per riscaldarsi. Fare economia è l'espressione dominante in questo periodo. Ma gli esperti lanciano l'allarme: gli aiuti dell'Unione europea potrebbero non bastare. "In Grecia non ci sono problemi di alloggi, ma ci sono comunque dei senzatetto - dice Christos Papatheodorou, professore di economia sociale all'Università della Tracia - l'esperienza ci dimostra che le misure di austerità frenano la crescita, e potrebbero anche peggiorare le cose".