Advertising Console

    Da una scuola di Napoli il dramma del Giglio raccontato a fumetti. I disegnatori della Comix raccontano il naufragio Costa Concordia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    86 visualizzazioni
    Napoli, (TMNews) - La tragedia della Costa Concordia diventa un fumetto. L'inchino, il panico, l'abbandono della nave, la telefonata tra il comandante Schettino e De Falco sono stati trasformati in strisce dai disegnatori della scuola Comix di Napoli per il giornale 3D che da anni pratica il fumetto-giornalismo . L'approccio alla vicenda è ben diverso da quello beffardo che spopola in rete come spiega Giulio Gargia direttore di 3D. "Abbiamo cercato di spezzare lo schema eroe-antieroe che si è subito costruito sui media internazionali tra Schettino e De Falco e abbiamo cercato di raccontare la vicenda in modo più articolato, e su questo il fumetto è un grande mezzo, e abbiamo cercato di raccontare quelli che secondo noi sono stati gli eroi dimenticati, che sulla nave hanno salvato delle vite e di cui si è parlato molto meno".Vista la eco internazionale che ha avuto il naufragio della Concordia, è stato scelto di scrivere per questo numero la storia in inglese come spiega Mario Punzo direttore di Comix. "Questa notizia ha fatto il giro del mondo e abbiamo pensato di stimolare una possibile diffusione di questo fumetto scrivendola in inglese e mandandola ai principali siti che si occupano di fumetti in America sia agli autori come il vice-presidente della Marvel Cebulski".L'unica concessione alla fantasia è stata l apparizione al Giglio del fotoreporter 3D, il protagonista di tutte le inchieste a fumetti fatte finora.