Advertising Console

    Australia, lampade abbronzanti messe al bando nel Nuovo Galles. E' il Paese con la più alta incidenza di cancro cutaneo

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    41 visualizzazioni
    Milano, 19 feb. (TMNews) - Crociata australiana contro la mania dell'abbronzatura. Il governo del Nuovo Galles, nel sud del Paese ha annunciato una serie di leggi che metteranno al bando le lampade solari dal 31 dicembre 2014.Il ministro dell'ambiente ha preso questa decisione affermando che i lettini solari sono cancerogeni e chi li usa regolarmente sotto i 35 anni aumenta il rischio di sviluppare melanomi del 75%."Se assorbi raggi Uv sufficienti da far diventare la pelle scusa, significa che hai già danneggiato la tua pelle, favorendo i tumori e l'invecchiamento cutaneo", spiega un ricercatore del Consiglia australiano per il cancro.L'Australia è il Paese al mondo con più alta incidenza di cancro cutaneo, e nonostante le campagne di sensibilizzazione, migliaia di persone passano molte ore sulle spiagge a prendere il sole senza protezione. E' ancora diffusa infatti l'idea che un bel colorito abbronzato sia indice di buona salute, ma non è così."Pensavo che fosse più sicuro fare 10 minuti di doccia solare che stare 4 ore in spiaggia, ma mi sono ammalato di tumore, ho rischiato di morire", dice questo sopravvissuto al melanoma.La scelta di attendere tre anni per vietare i Solarium è stata fatta per dare tempo ai centri di abbronzatura artificiale di diversificare l'attività.