Napoli celebra Tangentopoli con la pizza "mani pulite". E' stata realizzata dal celebre pizzaiolo Gino Sorbillo

askanews

per askanews

855
39 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli (TMNews) - Esattamente venti anni fa, il 17 febbraio del 1992, con l'arresto di Mario Chiesa prendeva il via a Milano l'inchiesta Mani Pulite che svelando il malaffare celato dietro politica e imprenditoria, segnò la fine della cosiddetta "prima repubblica". Adesso, Napoli, celebra a modo suo quell'evento con una pizza speciale. Ci parlano dell'iniziativa il pizzaiolo Gino Sorbillo e il commissario dei Verdi della Campania, Francesco Emilio Borrelli. La pizza "mani pulite" secondo gli ideatori è solo un simbolo per non dimenticare la battaglia per la legalità fatta dal pool di magistrati milanesi 20 anni fa e l'importanza della magistratura. Qualcuno ha tirato fuori dalle tasche anche qualche spicciolo, ricordando il famoso lancio di monetine contro l'allora leader del Psi Bettino Craxi.

0 commenti