Napoli - La Procura riapre l'inchiesta sullo Zoo di Fuorigrotta (14.02.12)

Pupia

per Pupia

625
163 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Napoli - La Procura riapre l'inchiesta sullo Zoo di Fuorigrotta. Ne hanno passate tante negli ultimi dieci anni i 296 animali dello zoo di Napoli. Due fallimenti di altrettante società che si sono succedute nella sua gestione, la Giardino zoologico spa nel 2003 e in ultimo la Park and leisure di proprietà dell'imprenditore Cesare Falchero, che sono andati di pari passo con il peggioramento del degrado delle gabbie e dell'incuria in cui tuttora versa la struttura di Fuorigrotta. Di recente tigri, leoni e altri occupanti hanno patito anche la fame e il gelo conseguente all'ondata di maltempo che ha riguardato tutto il Paese. Oltre alle associazioni di animalisti, è scesa in campo per tutelarli anche la Procura di Napoli che ha deciso di aprire un'inchiesta dopo un sopralluogo del corpo forestale che ha messo in evidenza lo stato di abbandono del parco unito alla dimensione angusta di alcuni spazi in cui vivono gli animali. Maltrattamento di animali, il reato ipotizzato dalla Procura. Per ora nessun indagato, ma sono previsti ulteriori accertamenti. Non esclusa la possibilità di un trasferimento degli animali in luoghi più idonei. Sia lo zoo che il parco giochi Edenlandia sono state affidate ora a un commissario liquidatore e di recente alcune associazioni ambientaliste e i Verdi sono scese in campo per tutelare il posto dei 100 lavoratori e la salute degli animali. (14.02.12)

0 commenti