Alcamo, assolto dopo 21 anni in carcere: era innocente. Le parole di Gulotta: "Sempre creduto nella giustizia"

askanews

per askanews

884
178 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Reggio Calabria, (TMNews) - Assolto dopo 21 anni passati in carcere da innocente. Giuseppe Gulotta non ha potuto trattenere le lacrime alla lettura della sentenza da parte della Corte d'assise di appello di Reggio Calabria che l'ha scagionato dall'accusa di aver ucciso due giovani carabinieri durante un blitz nella caserma di Alcamo Marina, in provincia di Trapani, nel 1976. Aveva solo 18 anni quando è cominciato il suo incubo.La vicenda giudiziaria è piena di lati oscuri. Gulotta allora fu accusato da un giovane anarchico, la cui confessione fu estorta dalle forze dell'ordine con torture fisiche e psicologiche, come ha confermato un ex brigadiere che ha dato il via alla riapertura del processo. Gulotta si è sempre dichiarato innocente "Ho sempre creduto nella giustizia, ho accettato la sentenza di condanna, ho sofferto per il carcere ma alla fine siamo arrivati ad un esito positivo, hanno riconosciuto che io non c'entro niente".Ora spera che giustizia sia fatta per tutti, anche per le famiglie dei due giovani carabinieri uccisi.Finalmente l'incubo per Gulotta, 55 anni, è finito. "E' come portare indietro l'orologio di 36 anni", dice chiedendosi chi potrà mai restituirgli quello che gli è stato tolto.

0 commenti