Advertising Console

    Casapesenna (CE) - Camorra, arrestati i colletti bianchi di Michele Zagaria

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    758
    303 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Casapesenna (CE) - Camorra, arrestati i colletti bianchi di Michele Zagaria. Operazione "Municipio" quella compiuta dalla Dia, che stavolta ha toccato i cosiddetti "colletti bianchi" del clan dei Casalesi, in particolare dell'ex superlatitante Michele Zagaria. Numerose le perquisizioni e gli arresti nella zona di Casapesenna, in provincia di Caserta e nel basso Lazio. In arresto il sindaco di Casapesenna, Fortunato Zagaria, 57 anni, ingegnere, omonimo ma non parente del boss arrestato lo scorso 7 dicembre. Al momento dell'arresto, avvenuto all'alba di venerdì, ha accusato un malore ed è stato ricoverato all'ospedale Moscati di Aversa. E' accusato, in concorso con Michele Zagaria (attualmente detenuto a Novara, anch'egli raggiunto da un'ordinanza di custodia cautelare), di violenza privata nei confronti del precedente sindaco del Comune casertano, Giovanni Zara. A quest'ultimo, durante il suo mandato, era stato "consigliato" ripetutamente da Fortunato Zagaria, anche a nome del "boss", di non assumere iniziative pubbliche contro la camorra, perché "sgradite" a Michele Zagaria.

    Fra gli episodi contestati al sindaco, il tentativo di costringere Zara a non partecipare ad un convegno confiscato in una struttura confiscata a Luigi Venosa, prospettando una reazione negativa da parte dei familiari del boss, oppure quello di non far partecipare Zara ad una manifestazione di solidarietà con le forze di polizia a Casapesenna. "Divieto" che, avrebbe detto Fortunato Zagaria, era imposto dal superlatitante Michele Zagaria. Così come era "vietato" per Zara rilasciare dichiarazioni di elogio alle forze dell'ordine in occasione di arresti di latitanti, altrimenti avrebbe "fatto la fine" di Antonio Cangiano, vicesindaco di Casapesenna nel 1998, gambizzato in piazza e da allora costretto ad una sedia a rotelle. (10.02.12)

    continua: http://www.pupia.tv/notizie/0010864.html