Pavia, frode fiscale con fatture false: evasa Iva per 10 milioni. Arrestate sette persone, il capo è del Milanese

askanews

per askanews

884
67 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Pavia, (TMNews) - Fatture false e registrazione di costi fittizi per oltre 30 milioni di euro, Iva evasa per più di 10 milioni, ricavi non dichiarati e non sottoposti a tassazione per circa 120 milioni. È la frode fiscale scoperta dalla Guardia di finanza di Pavia, che ha portato a 7 arresti e al sequestro di beni per circa 11 milioni nei confronti di una banda dedita all'evasione fiscale e all'utilizzo di fatture false.I finanzieri hanno controllato 13 società cooperative che fanno capo a un consorzio che si occupa di grandi appalti nel settore della logistica e del facchinaggio. Gli accertamenti di carattere tributario hanno consentito di scoprire 7 evasori totali e 2 evasori paratotali. Agli arrestati, è stata contestata l'associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, oltre ai reati tributari. In carcere il capo dell'organizzazione, un 44enne di Usmate Velate, in provincia di Milano e altre due persone, quattro sono invece finiti ai domiciliari. 20 persone sono state denunciate.

0 commenti