"L'Avanti della Domenica": quando la stampa periodica era arte. A Milano una mostra sulla storica rivista socialista

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

915
51 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Una mostra tra storia del giornalismo e arte: il Museo del Risorgimento di Milano celebra in questi giorni "L'Avanti della Domenica", la rivista illustrata legata allo storico quotidiano socialista, che uscì per pochi anni a inizio Novecento. Il curatore dell'esposizione Paolo Bolpagni. "Questa è la prima mostra dedicata a Milano a una rivista illustrata che fu tra le più interessanti e innovative del primo Novecento".A colpire in particolare il livello delle firme che scrivevano e illustravano il giornale diretto dal 28enne Vittorio Piva. "L'Avanti della Domenica fa una fucina di grandi talenti, sia letterari sia artistici. Sulla rivista scrivevano Margherita Sarfatti, Gabriele d'Annunzio, Edmondo de Amicis. E le copertine originali ogni domenica erano disegnate da un artista diverso: Umberto Boccioni, Gino Severini, Mario Sironi diciannovenne".Inevitabile, per lo storico dell'arte Bolpagni, fare un confronto con l'attuale stato della stampa periodica. "L'attenzione, l'originalità e l'inventiva nel campo della grafica erano elevatissime in confronto alla povertà d'idee che oggi vediamo tanto spesso". La mostra al Museo del Risorgimento resterà aperta al pubblico fino al 4 marzo prossimo.

0 commenti