Cosenza, in manette tre usurai: "Decisiva collaborazione vittime". I taglieggiati erano piccoli imprenditori che cercavano credito

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

915
35 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Cosenza (TMNews) - La Guardia di Finanza di Cosenza ha sgominato una banda di usurai che taglieggiava piccoli imprenditori della zona, in cerca disperata di credito per le proprie aziende. In manette sono finiti tre uomini che prestavano il denaro con tassi dino al 120% annuo. Il procuratore aggiunto di Cosenza Domenico Airoma. "E' il risultato della collaborazione tra la Procura e le forze di polizia . In particolare c'è un dato positivo da sottolineare: la collaorazione delle vittime. E' forse l'inizio di una primavera cosentina". Il comandante del Nucleo di polizia tributaria della Gdf, Vito Simeone. "Abbiamo appurato che i soggetti prestavano denaro a imprenditori che cercavano credito e non riuscivano ad averlo. Ne abbiamo già individuati otto". Le somme elargite ammontano a oltre 100mila euro, che però con gli altissimi tassi d'interesse lievitano fino a 300mila.

0 commenti