Milano, allo Ieo nuovo Centro di Radioterapia per curare tumori. Investimento da 25 milioni di euro e tecnologie all'avanguardia

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
523 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, 30 gen. (TMNews) - Il professor Umberto Veronesi, direttore scientifico dell'Istituto Europeo di Oncologia, descrive così il nuovo Centro di Radioterapia Avanzata ARC, che sfrutta le tecnologie di ultima generazione per la cura di 4.500 pazienti all'anno, e si posiziona tra i primi 10 centri di radioterapia al mondo. Una nuova serie di macchine permettono di concentrare l'energia in grande quantità sul bersaglio, il tumore, identificato in modo circoscritto. Così si risparmiano le aree sane circostanti, conservando i tessuti e la funzionalità degli organi, si concentrano le dosi e accorciamo i tempi di trattamento.L'investimento complessivo per ARC è di circa 25 milioni di euro, di cui 17 per i macchinati e 8 per lavori e impianti. In dotazione ci sono 6 acceleratori lineari, 4 all'avanguardia della tecnologia. TomoTheraphy regola l'intensità delle radiazioni a seconda dell'organo da trattare, Trilogy visualizza il movimento degli organi durante l'irradiazione, Vero è un acceleratore lineare che, ruotando, permette al fascio di radiazioni di focalizzarsi sul bersaglio. Cyberknife è una sorta di bisturi virtuale per colpire i tumori con precisione sub-millimetrica in qualsiasi parte del corpo.

0 commenti