Advertising Console

    Rotto il tabù: la storia del vibratore è un film - PreMovie. Il trailer di "Hysteria" di Tanya Wexler

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    726 visualizzazioni
    Milano - Pianti, insonnia, crisi di nervi, a fine '800 veniva chiamata isteria femminile. Il 24 febbraio arriva un film sull'argomento destinato a rompere tabù, far arrossire e "soddisfare" il pubblico femminile e non solo: "Hysteria l eccitante invenzione del vibratore" diretto da Tanya Wexler e basato su un fatto storico. Nella bigotta Londra di età vittoriana il maggior specialista inglese di medicina femminile cura le sue pazienti con stimolazioni manuali, una vera rivoluzione che scandalizza e fa inorridire sua figlia Charlotte interpretata da Maggie Gyllenhaal. Il giovane dottor Mortimer impara subito il mestiere e si ritrova una fila di donne pronte a farsi visitare nel suo studio. Ma ogni successo ha un prezzo da pagare, e una volta perso il tocco terapueutico, il medico rischia il lavoro. L'idea brillante gliela suggerisce l'amico Rupert Everett, appassionato di elettronica. Ispirandosi alla sua invenzione dello spolverino elettrico, brevetta il vibratore. Un'idea irresistibile per un film spassoso e originale che sfida il comune senso del pudore e racconta un pezzo di storia.