Advertising Console

    Firenze, nel Giardino delle Rose le opere dello scultore Folon. Una passeggiata tra natura e cultura, aperta al pubblico

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    272 visualizzazioni
    Firenze, (TMNews) - Una passeggiata in mezzo alla natura e all'arte, allietata dai colori e dai profumi dei fiori e dalle sculture di Jean Michel Folon. Siamo nel Giardino delle Rose di Firenze, sotto piazzale Michelangelo: un luogo di ritrovo che si presenta con il nuovo allestimento frutto di due anni di lavoro. All'interno 12 statue (dieci bronzi e due gessi) donate dall'artista a Firenze, un progetto che è stato curato per anni dalla vedova di Folon dalla scomparsa del maestro nel 2005.Una storia antica, quella del Giardino, che nasce nel 1865 quando il Comune di Firenze incaricò l'architetto Giuseppe Poggi di eseguire i lavori sulla riva sinistra dell'Arno. Poggi fece in modo che il Comune diventasse proprietario di circa un ettaro di terreno racchiuso fra l'attuale viale Poggi, via di San Salvatore, e via dei Bastioni, dal quale si godeva una notevole vista di Firenze. Il Giardino delle Rose fu impiantato su questo terreno alla fine del diciannovesimo secolo, nel 1895 fu aperto al pubblico.Tra le novità l'apertura più lunga (3 mesi fino al 31 luglio), 160 nuove varietà di rose, arredi e messa in sicurezza, con ringhiere e corrimano per non scivolare e cancelli per delimitare l'accesso alle zone non fruibili.