Bagnoli: filo spinato in spiaggia per difendere le cabine. Recinzione per proteggere le strutture degli stabilimenti

askanews

per askanews

871
43 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, 26 gen. (TMNews) - Filo spinato sulla spiaggia, non è una ricostruzione dello sbarco in Normandia ma la realtà che si registra sul litorale di Bagnoli a Napoli. La pericolosa recinzione viene utilizzata per proteggere le strutture degli stabilimenti balneari sulle spiagge pubbliche date in gestione ai privati dal comune. Gli ambientalisti insorgono come spiega il commissario regionale dei Verdi campani, Francesco Emilio Borrelli: "Siamo al far west. Questi sono dei lidi pubblici e mettere filo spinato oltre che pericoloso è molto grave".Le persone ed in particolare i bambini infatti possono ferirsi gravemente o gli animali rimanere incastrati, per questo 2.000 cittadini firmato la petizione dell'associazione FreeBacoli per far rimuovere il filo spinato. Ma dal comune per il momento nessuna risposta.

0 commenti