Isola del Giglio - Costa Concordia - VVF a lavoro

Pupia

per Pupia

631
196 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.pupia.tv - Isola del Giglio. Trovata la tredicesima vittima del naufragio della Costa Concordia. E' una donna, il cui corpo è stato recuperato nella parte di poppa della nave. Uno speciale pool della Polizia scientifica è sbarcato al Giglio per procedere alle identificazioni attraverso il test del dna. Restano 24 i dispersi. Nella mattinata di domenica sono riprese le ricerche a bordo del relitto dove i Vigili del Fuoco e i Saf (Soccorso alpino fluviale) hanno operato soprattutto nella parte emersa per motivi di sicurezza. Nel frattempo, si apre un altro "giallo" sul disastro della Concordia: "Potrebbero esserci stati clandestini a bordo di Costa Concordia", ha detto infatti Franco Gabrielli, capo della Protezione civile , parlando di persone imbarcate sulla nave senza essere registrate. Gli inquirenti lo hanno scoperto dopo aver accertato che una delle 13 vittime recuperate dal relitto della nave probabilmente non era registrata a bordo. Gabrielli, nominato commissario per l'emergenza, ha tenuto a sottolineare come potrebbero essere state imbarcate alcune persone, di fatto, clandestine. Ad ogni modo, sul computo esatto dei passeggeri, dei membri dell'equipaggio, del personale di bordo, e quindi dei dispersi, resta parte di quell'incertezza, che si era manifestata già all'indomani del naufragio, avvenuto il 13 gennaio. Proprio per questo, i corpi ritrovati all'interno della Concordia, in attesa di essere identificati, non possono essere automaticamente tolti dal conteggio dei dispersi. Gabrielli invita tutti ad "astenersi da operazioni di sottrazione matematica" che "possono solo confondere ulteriormente le idee", perché "non abbiamo la certezza che le persone non identificate corrispondano all'elenco dei dispersi". Sul fronte giudiziario i pm di Grosseto stanno cercando il pc portatile che il comandante Francesco Schettino portò fuori dalla nave e che affidò a una ragazza bionda, identificata solo nella giornata di domenica. Secondo l'Adnkronos potrebbe trattarsi di un avvocato, anche se non è chiaro se della Costa Crociere oppure se un libero professionista i cui rapporti con le parti in causa sono ancora da appurare. Gli inquirenti vogliono esaminare il pc anche perché, considerando la fretta con cui è stato passato di mano ipotizzano che possa contenere dati importanti. La compagnia fa sapere di non averlo ricevuto...... (24.01.12) continua: http://www.pupia.tv/cronaca/10783/concordia-trovata-tredicesima-vittima-giallo-clandestini-bordo.html Playlist: http://www.youtube.com/playlist?list=PL94C8D218C38FC677 ;

0 commenti