Advertising Console

    Obama attacca i super ricchi: "Devono pagare più tasse". Discorso sullo stato dell'Unione: "E' solo buon senso"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    23 visualizzazioni
    Washington (TMNews) - Il tema delle tasse tiene banco anche negli Stati Uniti. Nel suo ultimo discorso sullo stato dell'Unione prima delle elezioni di novembre, il presidente Barack Obama ha ribadito la necessità di tassare di più i super ricchi."La riforma delle tasse - ha spiegato il presidente - dovrebbe seguire la regola Buffett: se si guadagna più di un milione all'anno, si dovrebbe pagare almeno il 30% di tasse. E il mio amico repubblicano Tom Coburn ha ragione: Washington dovrebbe smettere di sovvenzionare i milionari. Chi guadagna un milione di dollari l'anno non dovrebbe avere sussidi o deduzioni speciali. Dall'altra parte, chi guadagna meno di 250mila dollari l'anno, come il 98% delle famiglie americane, non dovrebbe avere alcun aumento delle tasse"."Potete anche chiamarla lotta di classe, se credete - ha aggiunto Obama. Ma chiedere a un miliardario di pagare in tasse come minimo lo stesso della sua segretaria per molti americani è semplicemente una misura di buon senso".