Costa Concordia, sull'Isola del Giglio i curiosi della tragedia. La presidente della Pro Loco: evitare il disastro ecologico

askanews

per askanews

847
79 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Isola del Giglio (TMNews) - La tragedia della Costa Concordia, naufragata davanti all'Isola del Giglio, sta attirando nella località toscana anche numerosi "curiosi", che vengono per vedere il dramma con i proprio occhi, non senza una certa morbosità. A denunciare la situazione la presidente della Pro Loco, Samatha Brizzi. "Ci sono dei curiosi che vengono per vedere la tragedia - ha spiegato Brizzi - ma noi speriamo che la gente venga qui per le bellezze dell'isola". La signora Brizzi, poi, parla anche dell'ipotesi che il relitto resti a lungo incagliato davanti all'Isola."Se la nave dovesse anche restare qui davanti per dei mesi andrebbe bene, purché si scongiuri il disastro ecologico".Intanto, mentre nella Costa Concordia proseguono le ricerche dei dispersi, sono stati ritrovati i video di bordo che potrebbero aiutare a fare chiarezza su cosa è effettivamente successo sulla nave al momento dell'impatto.

0 commenti