Advertising Console

    Napoli - Luigi De Filippo in "A che servono questi quattrini?"

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    791
    227 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Napoli - Luigi De Filippo in "A che servono questi quattrini?" Da martedì 17 a domenica 22 gennaio Luigi De Filippo sarà in scena al Teatro Mercadante con A che servono questi quattrini?, commedia in due atti di Armando Curcio nella riduzione di Peppino De Filippo.
    Con la regia dello stesso Luigi De Filippo, che firma anche le musiche, in A che servono questi quattrini? recitano, in ordine di apparizione, Fabiana Russo, Stefania Ventura, Riccardo Feola, Paolo Pietrantonio, Gennaro Di Biase, Vincenzo De Luca, Michele Sibilio, Stefania Aluzzi, Roberta Misticone, Marisa Carluccio e Michele Sibilio.
    Rappresentata per la prima volta nel 1940, interpretata con grandissimo successo dai fratelli Eduardo e Peppino De Filippo, della commedia di Armando Curcio fu realizzato nel 1942 un film diretto da Esodo Pratelli con Eduardo e Peppino De Filippo, Paolo Stoppa, Clelia Matania, Nerio Bernardi. A oltre 70 anni dal debutto, Luigi De Filippo - considerato tra i più autorevoli rappresentanti del teatro napoletano di tradizione - ripropone la commedia restituendola in tutta la sua comicità, ironia e un fondo di sottile amarezza, per uno spettacolo capace, insieme, di far divertire e riflettere.
    A che servono questi quattrini? racconta le vicende del marchese Eduardo Parascandoli (interpretato da Luigi De Filippo) che, diventato serenamente povero da ricco che era, è un accanito seguace della filosofia stoica e insegna il disprezzo per i beni materiali al fedelissimo Vincenzino Esposito. Parascandoli fa credere a tutti, compreso l'ingenuo Vincenzino, che quest'ultimo ha ereditato una cospicua somma di danaro. Scopo deIla notizia è di dimostrare come i "quattrini non servono a nulla" e che basta soltanto "la fama della ricchezza" per procurarsi credito da tutti. Così, attraverso un succedersi di situazioni di assoluta comicità, Parascandoli prova la sua teoria e dimostra a tutti che per guadagnare danaro non occorre né lavorare né disporre di capitali: basta essere furbi.

    Orario spettacoli: martedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 21.00 | giovedì ore 17.30 | domenica ore 18.00
    Informazioni tel. 081.5524214 | www. teatrostabilenapoli.it Biglietteria: tel. 081.5513396 (18.01.12)