"Adotta la locomotiva": così in Polonia rivivono i treni a vapore. L'iniziativa di un museo polacco per salvare queste macchine

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
294 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Jaworzyna Slaska, (TMNews) - La passione guida gli scupolosi volontari di questo museo della locomotiva a Jaworzyna Slaska nell'ovest della Polonia. Centimetro dopo centimetro raschiano via la ruggine da questi giganti del passato dando loro nuova vita. Michal Krawczyk, volontario di appena 22 anniC'è qualcosa di magico in questo posto. Di sicuro chi non ha interesse per le locomotive non lavorerebbe qui.Il museo ha in magazzino 120 locomotive, ma finora è stato in grado di ristrutturarne solo 40. Così la direzione del museo ha deciso di lanciare una iniziativa : adotta una locomotiva. Per 350 euro, il prezzo per dare una mano di vernice a queste macchine antiche, gli appassionati dei vecchi treni a vapore potranno vedere il proprio nome inciso sulla targa affissa sulla carrozzeria. Katarzyna Sczerbinska-Tercjak, direttore amministrativo del museo:"C'è stata una coppia che ha adottato una locomotiva per il loro 30simo anniversario di notte e una signora che lo ha fatto come regalo al padre e al figlio".Il professor Janusz Boratynski è tra i generosi donatori e ha scelto di adottare una macchina particolare: la Tki3."Per me questo treno a vapore rappresenta la libertà. Quando ero piccolo mi portava dalla città distrutta piena di topi in località di vacanza dall'altro lato del paese".Attualmente in Polonia c'è solo un altro treno a vapore ancora in funzione che trasporta i pendolari da Wolsztyn a Poznan. Oggi grazie all'iniziativa adotta una locomotiva dieci treni a vapore sono stati ristrutturati in dieci anni. Altri settanta attendono di essere riportati agli antichi splendori e forse riusciranno a tornare sulle rotaie ancora una volta.

0 commenti