Presidenziali in Senegal, Youssou Ndour: Wade deve andarsene. La comunità internazionale gli spieghi che non può ricandidarsi

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
320 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Senegal (TMNews) - "Il presidente Wade ha completato la sua missione. Ha fallito, va bene, adesso cercheremo di sistemare le cose, ma è necessario che se ne vada perché la Costituzione non gli consente di ripresentarsi come candidato per il suo terzo mandato". A parlare è il cantante Youssou Ndour, candidato alla presidenza del Senegal alle prossime elezioni che si terranno a febbraio nel Paese africano."È il momento di dirgli la verità - continua Youssou Ndour - Obama, Sarkozy, Cameron la Merkel gli dicessero chiaramente che la legge fondamentale che governa i senegalesi non gli permette di ripresentarsi. E' meglio che non provi a forzare la situazione, perché meglio prevenire che curare: lo dico perchè generalmente questi dirigenti rimangono al loro posto fino a che non sorgono dei problemi e in Senegal non ne abbiamo bisogno, siamo un Paese pacifico"."Io non considero affatto Wade un candidato - ha detto ancora il cantante - se restiamo nel quadro della Costituzione lui non ha alcun diritto a ricandidarsi"."Io penso che ora ci sia bisogno di un vero cambiamento - ha concluso Youssou Ndour - e penso che spetti a me ora il compito di spiegare ai senegalesi che sono io l'uomo della svolta".Fai sentire coda00.02.39 changement!

0 commenti