Napoli, tra gli sfollati dell'hotel Vergilius senza luce e acqua. Non ci sono soldi per bollette: "Il Comune intervenga"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

927
216 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Da anni sono stati allontanati dalle loro case e sfollati nelle stanze dell'hotel Vergilius, a Napoli, ora sono costretti a vivere anche senza energia elettrica e acqua calda. È la situazione di circa 140 persone, tra cui bambini e disabili, che esasperati chiedono al Comune una soluzione: quest'uomo è qui dal 2002, sfollato perchè la sua casa era inagibile. "Sono 3-4 giorni che ci hanno tolto luce, acqua calda, perchè il proprietario non ha più i fondi per portare avanti la struttura, il Comune non lo paga"Le famiglie chiedono un incontro con il Prefetto e la visita del sindaco De Magistris, che riprenda la fornitura di energia elettrica e si dia una risposta all'assegnazione delle case. A subire la situazione anche l'albergo: il 25 luglio una lettera informava che il Comune, che in questi anni ha pagato l'albergo, intendeva cessare il rapporto, intenzioni poi confermate, come spiega un rappresentante della società che gestisce l'hotel: "Dopo un po' ci è arrivata un'altra lettera in cui hanno disconosciuto tutto il rapporto in essere e hanno detto a queste persone che dovevamo cacciarle noi. Ma il Comune, che non ci paga dal 2008, deve venirle a prendere". Il Comune non ha più erogato le risorse, in attesa dell'esito dell'inchiesta che deve accertare se tutti i cittadini sistemati in hotel ne hanno diritto: di conseguenza il proprietario non ha pagato le bollette e la corrente è stata staccata. "Si rifiutano di riceverci al Comune per concordare un piano".L'albergo è sull'orlo del fallimento, nessuno ci vuole più alloggiare, i cittadini sono disperati, si sentono abbandonati.

0 commenti