Advertising Console

    Crisi, Confcommercio Catania: suicidio imprenditore grave allarme. I dipendenti di Manganaro: era come un padre di famiglia

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    112 visualizzazioni
    Catania (TMNews) - Più che un principale un "padre di famiglia", così i dipendenti della concessionaria Honda di Catania ricordano Roberto Manganaro, l'imprenditore 47enne che si è tolto la vita la notte di Capodanno non reggendo il peso di essere costretto a ridurre il personale della sua azienda per la crisi economica. Una tragedia che suona come un campanello d'allarme per tutta la categoria dei piccoli e medi imprenditori, come spiega Nino Nicolosi, vicepresidente catanese di Confcommercio .In 30 anni la concessionaria Manganaro non aveva mai tolto il lavoro a nessuno dei propri dipendenti. Forse anche per questo all'imprenditore questa scelta suonava come un tradimento nei loro confronti.La nuova sede della concessionaria era stata inaugurata solo a febbraio 2011, il testimonial era stato Marco Simoncelli, il pilota romagnolo di MotoGp morto a ottobre in un incidente di gara a Sepang, in Malesia.