Cosenza, sub alla ricerca della statua di San Francesco di Paola. E' scomparsa, si teme portata via da una barca

askanews

per askanews

884
141 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Cosenza, (TMNews) - L'allarme è partito il 30 dicembre, quando un gruppo di sommozzatori si è accorto che la boa che segnalava la posizione della statua di San Francesco di Paola, nel Tirreno cosentino, era scomparsa. Ma solo due giorni dopo, passata una mareggiata, si è accertata la verità: la statua, posta a 23 metri di profondità nelle acque di Paola nel novembre 2007 per il cinquantenario della morte del santo patrono dei calabresi e della gente di mare, era sparita. Piero Greco, coordinatore ricerche e presidente del gruppo subacqueo della città, racconta cosa è successo: "Quando finalmente ci siamo potuti immergere abbiamo notato che oltre alla boa non c'era più nè il corpo morto nè la statua".Sono dunque partite le ricerche della statua di bronzo, alta due metri, realizzata dal maestro Zappino: i sub arrivati da tutta la provincia hanno esplorato tutta la zona, senza risultati. "La nostra speranza è che chi involontariamente ha fatto questo errore durante la pesca abbia la coscienza di farci sapere dove è stata messa la statua, perchè siamo proccupati di non trovarla ed era un riferimento per i ragazzi disabili, soprattutto i ciechi di tutta Europa, che venivano a toccarla".Gli esperti dicono che per poter trasportare una statua del genere serve una barca speciale, che in Calabria non possiede nessuna società: la più vicina sarebbe in Campania. Le indagini della polizia si sono dunque indirizzate verso la marineria napoletana. Ma forse la statua è stata solo strappata via da qualche barca che pescava a strascico sottocosta. Le ricerche continuano.

0 commenti