Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

L'euro compie 10 anni, anniversario tra crisi e incertezze. Tra 2001 e 2002 Europa era in festa, oggi sopravvivenza incerta

6 anni fa452 views

Milano, 31 dic. (TMNews) - Romano Prodi, presidente della Commissione europea, annuncia la nascita dell'euro: è il dicembre 2001, e viene alla luce l'unione monetaria europea. Per la prima volta nella storia c'è una divisa comune per 300 milioni di europei: la lira, il marco, il franco e la peseta vanno in pensione. Dieci anni sono passati da quell'annuncio, e l'euro da neonato è diventato un bambino: con il suo decimo compleanno si lascia alle spalle l'anno peggiore della sua storia, con una perdita di fiducia da parte degli investitori senza precedenti a fronte della crisi di Paesi come Irlanda, Grecia e Portogallo.Sembrano lontani i festeggiamenti che accompagnarono la nascita della moneta unica: quando Prodi da presidente della Commissione europea, e Pedro Solbes Mirà presenziarono all'inaugurazione ufficiale a Bruxelles, e poi lanciarono il conto alla rovescia in tutta Europa per il Capodanno 2002, da Berlino a Parigi a Madrid. Dieci anni dopo, sono molte le vittime politiche della crisi dell'euro: Berlusconi, Papandreou, Zapatero, capi di governo costretti a dimettersi nel pieno di una crisi dei debiti sovrani, mentre montano le proteste di piazza. Dai fasti alla crisi nel giro di 10 anni, all'alba del 2012 ci si chiede quale sarà il destino dell'euro, se la moneta unica europea sopravviverà. La questione resta aperta.