Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Reggio Calabria, Gdf sequestra 2,5 tonnellate di botti illegali. Venduti senza autorizzazione, denunciate due persone

6 anni fa168 views

Reggio Calabria, (TMNews) - Fuochi d'artificio, petardi, candele, fontane luminose, "bombe carta" artigianali, in tutto due tonnellate e mezzo di botti pronti a essere immessi illegalmente sul mercato per festeggiare il Capodanno: i finanzieri della compagnia di Palmi li hanno scoperti e sequestrati ad Anoia e Delianuova, in provincia di Reggio Calabria. Ad Anoia i botti sono stati trovati a casa di un 28enne, che aveva anche fabbricato in modo artigianale alcune cosiddette "cipolle", veri e propri ordigni esplosivi a basso potenziale. A Delianuova, invece, il proprietario di un negozio di alimentari di 39 anni vendeva i fuochi senza il nulla osta: i finanzieri hanno trovato oltre due tonnellate di materiale esplodente in uno scantinato e un deposito. Il materiale era conservato in condizioni di pericolo e, al minimo incidente, avrebbe potuto provocare forti esplosioni: per questo le Fiamme Gialle hanno posto tutto sotto sequestro e denunciato le due persone.

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Reggio Calabria, Gdf sequestra 2,5 tonnellate di botti illegali. Venduti senza autorizzazione, denunciate due persone
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/xnbjfp" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra