Advertising Console

    Napoli, licenziato chiede l'elemosina di fronte a sua ex azienda. La storia di Nunzio e Serena: "E' la realtà che tutti temono"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    1 010 visualizzazioni
    Napoli, (TMNews) - Serena è la moglie di Nunzio Beltratti, un napoletano di 51 anni senza lavoro da un mese, dopo la chiusura della filiale di Salmoiraghi&Viganò in Via Toledo in cui lavorava da 29 anni. L'azienda gli ha fatto sapere che non c'era modo di ricollocarlo. Così, Nunzio e Serena hanno deciso di portare la loro storia in piazza, mettendosi a chiedere l'elemosina sotto Natale davanti alla filiale dell'azienda in piazza Vanvitelli, un grido d'aiuto che in realtà vuole essere un campanello d'allarme per tutti. "Sto mostrando una realtà che tutti temono, una realtà vicina" dice Serena.Eppure in questi giorni per strada Serena dice di aver scoperto che al di là di ogni previsione, anche questo è un vero Natale per la sua famiglia "perché le persone si vergognano di mostrare i pacchi e si fermano qui da me".Intanto le autorità si stanno interessando alla vicenda: il presidente della quinta municipalità Mario Coppeto ha portato la storia di Serena e Nunzio all'attenzione del Comune e la Salmoiraghi&Viganò ha fatto sapere che risolverà la situazione.