Advertising Console

    La Savina Caylyn liberata dopo 11 mesi nelle mani dei pirati. Secondo "Somalia Report" pagato riscatto per nave italiana

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    28 visualizzazioni
    Milano, (TMNews) - La Savina Caylyn è stata liberata. La nave italiana della Compagnia Fratelli D'Amato era nelle mani dei pirati somali dall'8 febbraio scorso. 11 mesi di paura per i 22 membri dell'equipaggio, fra cui 5 italiani, e per le loro famiglie, viste anche le continue pressioni psicologiche dei pirati che parlavano di problemi di salute per gli uomini a bordo, come in questa drammatica telefonata con un giornalista del quotidiano online LiberoReporter, nell'agosto scorso.Secondo il sito Web Somalia Report per ottenere la liberazione sarebbe stato pagato ai pirati un riscatto di 11,5 milioni di dollari.