L'Italia è in recessione: Pil terzo trimestre in calo dello 0,2%. Dati Istat: le componenti della domanda interna in diminuzione

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

900
11 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Nel terzo trimestre del 2011 il Pil, l'indicatore della ricchezza del nostro Paese, è diminuito dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti. Per l'Italia questo dato, diffuso dall'Istat, certifica l'ingresso nella recessione. Un dato che ha gelato i mercati e frenato la discesa dello spread e che di fatto allontana il ritorno alla crescita dello Stivale. I dati dell'Istituto statistico riportano tutte le componenti della domanda interna in diminuzione con una calo delle importazioni dell'1,1% ed esportazioni in crescita dell'1,6%. Il calo del Pil dello 0,2% nel periodo luglio-settembre 2011 è il primo dato negativo del prodotto interno lordo dal quarto trimestre 2009 quando c'era stato un calo dello 0,1%.

0 commenti