Advertising Console

    Genova, sfida a colpi di mortaio per il miglior pesto al mondo. A Palazzo Ducale il 17 marzo la finale dei campionati mondiali

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    49 visualizzazioni
    Genova (TMNews) - Pestello e mortaio. Queste le uniche armi con cui 100 concorrenti di tutto il mondo si sfideranno per laureare il miglior pesto genovese al mortaio. A Genova è tutto pronto per la quarta edizione del campionato mondiale di pesto organizzato dall associazione culturale "Palatifini". Obiettivo dell'iniziativa è far conoscere l origine e la ricetta tradizionale di una delle salse più diffuse al mondo come racconta Roberto Panizza presidente di Palatifini.Rigorosa la lista degli ingredienti: oltre al basilico Dop, servono olio extravergine di oliva della riviera ligure, parmigiano reggiano di 18 mesi, fiore sardo di 12 mesi, pinoli italiani, sale di Trapani e aglio di Vessalico. Momento clou della gara, aperta a professionisti, dilettanti e appassionati di cucina, il prossimo 17 marzo, dove i 100 concorrenti selezionati verranno giudicati da un team di ristoratori, degustatori e giornalisti enogastronomici.La sfida è aperta. E non è detto che il vincitore sia un genovese. "Abbiamo avuto anche un vincitore di San Francisco che lavora a Genova e si è aggiudicato il titolo di campione del mondo".