Advertising Console

    Catania, via Crociferi: patrimonio Unesco tra degrado e incuria. Mai utilizzati i 5 milioni di euro stanziati nel 1998

    askanews

    per askanews

    1,3K
    170 visualizzazioni
    Catania, (TMNews) - Degrado, incuria e abbandono. Si presenta così oggi via Crociferi a Catania, tra le più belle vie del barocco in Sicilia, nel 2002 dichiarata dall'Unesco patrimonio dell'umanità. Quattro chiese in 200 metri a cui si aggiunge l'edificio settecentesco del collegio dei Gesuiti, dal 1960 al 2009, sede dell'Istituto d'Arte. Per la messa in sicurezza dell'edificio, che è di proprietà della Regione, già nel 1998 la Protezione Civile aveva stanziato 5 milioni di euro, ad oggi ne sono stati spesi 800 mila: se tutto va bene i lavori proseguiranno a partire dalla prossima primavera. Sono partiti invece quelli di pulizia dei muri dai graffiti, grazie ad un accordo siglato dal Comune e l'Ance, associazione nazionali costruttori edili.