La Val Susa si lancia alla conquista dei turisti stranieri. L'8 apre la stagione sciistica, poca la neve e incognita No Tav

askanews

per askanews

869
25 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Sestriere (TMNews) - A Sestriere, la celebre località sciistica sopra Torino è tutto pronto per l'apertura degli impianti l'8 dicembre, la sfida è riuscire a superare la crisi attirando anche i turisti stranieri in particolare dalle città collegate direttamente al capoluogo piemontese con un volo aereo o con i treni ad alta velocità.Per promuovere Sestriere a Barcellona, Bruxelles e Parigi viene esposta una gigante Boule de neige, il tradizionale souvenier delle località alpine. Ma sull'apertura della stagione pesano due incognite: la scarsità di neve e i No Tav che minacciano di bloccare il sito. Il presidente della Provincia Antonio Saitta però si è detto fiducioso.Sull'incognita neve a causa delle scarse precipitazioni interviene il vice sindaco di Sestriere Gianni Poncet dando rassicurazione sull' efficienza del sistema di innevamento artificiale.C'e' poi il progetto di trasformare Sestriere in una stazione termale e in un polo di allenamento per le nazionali di nuoto.

0 commenti