Futuro Remoto, dalla Terra al cielo. Vittori: spazio è il futuro. L'astronauta presenta l'edizione 2012 della mostra di Napoli

askanews

per askanews

870
270 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Dalla terra al cielo, da terremoti e eruzioni vulcaniche alle stelle e ai pianeti: passaggio di testimone a Futuro Remoto, la mostra napoletana sulla scienza che compie 25 anni. Chiusa l'edizione 2011, dedicata alla Terra, si svela il titolo di quella del 2012: "Le fabbriche del cielo", con protagonista appunto lo spazio. Un tema chiave per il futuro del nostro pianeta, come spiega Roberto Vittori, astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea.A Vittori, protagonista di tante missioni spaziali, il compito di raccontare com'è la Terra da lassù.Una scelta non casuale quella di spostare lo sguardo alle stelle: Futuro Remoto 2012 si svolgerà contestualmente all'International Astronautical Congress organizzato dalla IAF, che porterà a Napoli la comunità internazionale dello spazio.

0 commenti