Altarimini. Sparatoria in via Del Visone: tre arresti

altarimini
11
36 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Due donne croate, di 40 e 37 anni, e un albanese di 33 sono stati arrestati dalla squadra Mobile di Rimini dopo le indagini seguite alla sparatoria avvenuta ieri nel soggiorno di casa di un serbo, un commerciante d'auto sposato e con un figlio, in via del Visone nella città romagnola. Non ci sono stati feriti. Secondo gli investigatori, ad esplodere il colpo di pistola sarebbe stato l'albanese, ma non è ancora chiaro il movente dell'episodio: forse un tentativo di estorsione, oppure un regolamento di conti per questioni economiche. Otto persone sono state condotte in Questura per accertamenti, che sono terminati all'alba di oggi. Le attività degli arrestati sono legate ad un night club di Riccione: le due croate si occupano della gestione, l'uomo svolge le mansioni di buttafuori. Secondo la ricostruzione degli investigatori, l'albanese e una delle croate sono andati a casa del serbo per motivi ancora da chiarire esattamente. Il diverbio è cominciato in giardino ed è continuato in casa, dove è stato esploso un colpo di pistola. Nell'abitazione in quel momento c'erano anche due amici del serbo. L'arma dell'albanese e quella del serbo, che l'aveva estratta a sua volta quando il primo l'aveva impugnata, sono state trovate sepolte in giardino. 

0 commenti