Il Teatro Galli torna a vivere ancor prima della sua ri-nascita

Prova il nostro nuovo lettore
altarimini
10
16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Dovrebbe essere lo spettacolo che darà il via all'apertura ufficiale dei cantieri - così l'Assessore alla Cultura del Comune di Rimini, Massimo Pulini, annuncia lo spettacolo teatrale che avrà luogo all'interno del Teatro Galli il 31 ottobre 2011. Una storia inedita che racconterà di teatro e guerra, ripercorrendo quella che è poi la vera storia dello stesso Galli, nella scenografica "naturale" del Teatro. Un modo per coinvolgere e rendere partecipe la cittadinanza in merito ad una realtà riminese a lei cara, realtà che non attende altro se non tornare "funzionante". E quasi forse come buon auspicio perché ciò avvenga in tempi non odisseici il Comune di Rimini trasforma il rudere del Galli in scenografia teatrale, dandogli vita ancor prima della sua ri-nascita. L'organizzazione dell'evento è stata affidata alla poliedrica compagnia "Giardini Pensili", fondata e diretta dal compositore, regista e artista visivo riminese Roberto Paci Dalò. Lo spettacolo sarà ad ingresso gratuito e aperto a circa 100 persone. Si prevede fin da ora di mettere in scena una replica il giorno successivo. La speranza - conclude l'Assessore Pulini - è quella di poter far entrare gli spettatori dal foyer, zona nella quale sono già iniziati i lavori di ristrutturazione. Sarebbe un'ottima occasione per mostrare ai cittadini il lavoro svolto e l'intera opera in corso di lavorazione. 

0 commenti