Confcommercio: In 2011 tasso disoccupazione Sud al 13,6%. Segnali negativi per imprese in Campania, Sicilia e Puglia

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
49 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Tasso di disoccupazione in aumento, Pil e consumi in calo, ma anche imprese che chiudono: il protrarsi della crisi e le vicende politiche italiane confermano la debolezza dello scenario economico, con picchi negativi soprattutto nelle regioni del Sud. E' lo scenario tracciato dall'Ufficio Studi di Confcommercio che indica prospettive "molto modeste di crescita" per il Pil e i consumi delle famiglie. Secondo i dati presentati a Napoli in occasione degli Stati generali 'Anzitutto l'Italia' di Confcommercio-Imprese, nel nostro Paese nei primi nove mesi del 2011 si è registrata una riduzione di oltre 41mila imprese del commercio e dei servizi. Di queste circa il 40% - oltre 16mila - sono al Sud. In Campania, Sicilia e Puglia si registrano quasi i tre quarti delle chiusure di tutte le imprese del Mezzogiorno. Negativi anche i segnali che arrivano dal mondo del lavoro e dei consumi nelle regione del sud: è in aumento, infatti, il tasso di disoccupazione passato arrivato al 13,6% del 2011, mentre il Pil scende al 23,5% e i consumi calano del 2%.

0 commenti