Delitto di Garlasco: la chat tra Alberto e Chiara

BitEditor

per BitEditor

69
188 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
http://www.donna10.it/delitto-di-garlasco-la-chat-tra-alberto-e-chiara-17445.html E' iniziato oggi il processo di appello per l'omicidio di Chiara Poggi, in quello che è passato agli onori delle cronache come il delitto di Garlasco. Alberto Stasi, principale sospettato è stato assolto in primo grado ed ora porterà in tribunale delle nuove prove, atte a dimostrare che il movente indicato dall'accusa non è valido. Un articolo di Cristiana Lodi, su Libero, ci racconta qualcosa di più: si parte da una perizia sul vecchio computer di Stasi, per verificare se Chiara Poggi era riuscita effettivamente a scoprire se Chiara avesse visionato materiale di tipo pedo-pornografico che poi è stato ritrovato. Qualcosa che secondo l'accusa Chiara aveva scoperto e che sarebbe il movente dell'omicidio. C'è qualcosa di più però; una conversazione registrata sul pc di Chiara, finora mai agli atti e che proverebbe come la ragazza non fosse particolarmente restia a parlare di sesso col suo compagno; secondo le parole riportate i due ragazzi si stavano scambiando filmini erotici. Riportiamo questo particolare stralcio della conversazione tra i due: Chiara:"Tato, cosa fai oggi?". Alberto: "Navigo un po'in internet. Senti, Tata, posso scaricare qualche filmino pornografico? Mah...però nonsose sia il caso vistoche dobbiamo trasferire quasi 1 giga". Lei: "Vedi tu Tato... Basta che non mi rallenti il trasferimento". Lui: "Appunto". Lei: "Ri-appunto". Dialoghi che lascerebbero intendere come il movente sessuale non starebbe affatto in piedi, vista la confidenza con cui i due parlavano. E poi rimane aperta la questione bici, la bici di cui l'accusa ha chiesto il sequestro, per mostrarla al testimone che racconta di averne notata una davanti casa Poggi, il giorno del delitto. Una bici che però non è mai stata trovata in casa Stasi, visto che la descrizione fornita non combaciava affatto con quella che possedeva Alberto Stasi. Sembra che saranno necessari anche nuovi esami autoptici, per riesaminare quel che Chiara aveva sotto le unghie ed il capello castano chiaro trovato in una sua mano. Delitto di Garlasco: la chat tra Alberto e Chiara 

0 commenti