Advertising Console

    Kenya, le vittime Mau Mau chiedono i danni per le torture subite. Ed esigono dal governo britannico il risarcimento e le scuse

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    126 visualizzazioni
    Le vittime del movimento politico Mau Mau, nato in Kenya alla fine degli anni Quaranta in opposizione al dominio coloniale britannico, chiedono giustizia per le torture subite prima dell'indipendenza ed esigono da Londra il dovuto risarcimento economico e le scuse. Le vittime denunciano: non possiamo più lavorare, soffriamo ancora del trauma subito 60 anni fa. "Per punizione ci hanno fatto scavare trincee, per ore e ore. È stato estenuante, non potevamo fare il minimo movimento e non potevamo reagire assolutamente", racconta l'uomo, mostrando le ferite che ancora segnano il suo corpo. James era stato arrestato dalle forze britanniche nel 1953 ed è rimasto in carcere per 5 anni. In quegli anni, decine di migliaia di persone sono state imprigionate dopo essere state accusate di aver partecipato alla rivolta dei Mau Mau."Durante la prigionia - racconta questa donna - venivamo picchiati, non ci siamo potuti lavare in tutti questi anni.