Napoli, reagisce a tentativo rapina: ucciso giovane di 27 anni. Era in macchina a Santa Maria La Carità, caccia ai due rapinatori

askanews

per askanews

885
282 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Tenta di reagire a una rapina, i ladri gli sparano e lo uccidono: così è morto Carlo Cannavacciuolo, neo laureato di 27 anni, ucciso a Santa Maria La Carità, piccolo centro in provincia di Napoli al confine con Castellammare di Stabia. Il ragazzo era in macchina con la fidanzata in via Ponticelli quando due banditi armati di pistola e con il volto coperto si sono avvicinati per rapinarli. I due hanno rotto il vetro del finestrino dal lato guida intimando, pistola in pugno, di scendere e consegnare soldi e oggetti personali. Cannavacciuolo ha cercato di scappare inserendo la retromarcia, ma è stato bloccato da un colpo di pistola ed è morto prima dell'arrivo dei soccorsi. È scattata la caccia ai due rapinatori, fuggiti a piedi, con posti di blocco e interrogatori: potrebbero essere tossicodipendenti. La zona è stata sottoposta a sequestro dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata che ha anche disposto l'autopsia sulla salma del giovane.

0 commenti