Advertising Console

    Missione "Mars500", parla l'italiano Urbina: onorato di esserci. Finito viaggio simulato su Marte. Psicologi: astronauti stressati

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    60 visualizzazioni
    Dopo 520 giorni di isolamento totale è giunto al termine, a Mosca, in Russia, il viaggio simulato su Marte per i 6 astronauti della missione Mars 500 dell'Agenzia spaziale europea. Tra loro c'è anche un italiano, l'ingegnere 26enne Diego Urbina."Partiti" il 3 giugno del 2010, durante la simulazione, gravità e radiazioni a parte, i sei astronauti hanno sperimentato tutte le condizioni di stress e isolamento in cui potenzialmente si potrebbe trovare un equipaggio in volo verso il pianeta rosso. Nel corso del viaggio, sono stati monitorati gli effetti biomedici e psicologici, le regolazioni ormonali e le risposte del sistema immunitario degli astronauti coinvolti. Ogni aspetto del viaggio su Marte è stato riprodotto in ogni dettaglio: compresa la discesa sul suolo marziano (toccata proprio a Urbina) e il ritardo nelle comunicazioni con la Terra man mano che la navicella spaziale si allontanava verso Marte. Secondo gli psicologi, alla fine dell'esperimento i 6 astronauti mostravano leggeri sintomi da stress, come perdita di peso e di capelli.