Draghi: Paesi vulnerabili siano pronti a nuove misure sui conti. Secondo il governatore della Bce inflazione sotto 2% nel 2012

askanews

per askanews

844
29 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
I governi dell'area euro devono mostrarsi inflessibili nel mantenere gli impegni presi, per assicurare la stabilità finanziaria di tutta l'area: è il monito che arriva dal neo-governatore della Banca centrale europea Mario Draghi."I governi dei Paesi che sono sottoposti a dei programmi congiunti di aggiustamento dei propri bilanci dell'Unione europea e del Fondo monetario internazionale, e che sono particolarmente vulnerabili, dovrebbero essere pronti a intraprendere delle misure necessarie particolarmente importanti e cruciali. È cruciale che il risanamento di bilancio e le riforme strutturali vadano di pari passo per poter rafforzare la fiducia, le prospettive di crescita e l'occupazione". In conferenza stampa Draghi spiega il motivo della decisione che ha portato la Bce a tagliare i tassi di interesse dall'1,5 all'1,25 per cento. "I tassi di inflazione sono stati a un livello elevato dalla fine dello scorso anno a causa dei prezzi elevati dell'energia e di altri beni di prima necessità. In futuro probabilmente resteranno al di sopra del 2% ancora nei prossimi mesi a venire, prima di scendere al di sotto del 2% nel corso del 2012".

0 commenti