Advertising Console

    Maradona: doping Argentina per i Mondiali '94

    Riposta
    BitEditor

    per BitEditor

    80
    113 visualizzazioni
    http://www.sport10.it/maradona-doping-argentina-per-i-mondiali-94-23345.html Quando Maradona parla, state pur certi che succederà qualcosa. Non necessariamente positiva, però, dato che di notizie del genere ne faremmo volentieri a meno. Durante un'intervista a Buenos Aires, riportata da ADNKronos, l'ex Pibe de Oro si è letteralmente scagliato sull'Argentina che partecipò, con scarso successo, ai Mondiali di USA '94, gli ultimi che lo videro in campo. L'accusa pesantissima è quella di aver fatto un uso massiccio di sostanze dopanti, persino prima che iniziasse la competizione irridata. «Ti davano un caffè veloce, nel caffè ci mettevano qualcosa e correvi di più,» sono state le lapidarie parole dell'ex stella di Napoli e Argentina. Il riferimento, in particolare, porta allo spareggio di qualificazione tra l'Argentina e l'Australia, che all'epoca assegnava l'ultima piazza per l'America. Vinse l'Argentina e negli Stati Uniti sappiamo bene come andò a finire. La corsa dei sudamericani si fermò clamorosamente agli ottavi di finale, con Maradona squalificato per doping e ormai avviato verso il finale della sua gloriosa carriera. «Sapete perchè non ci furono controlli antidoping nè in Australia, nè nel campo del River? -- avrebbe continuato Maradona -- Perchè altrimenti l'Argentina non sarebbe andata ai Mondiali.» L'accusa è pesante come un macigno ed è più che probabile che la FIFA aprirà un'inchiesta al riguardo, anche se il fatto che sia passato così tanto tempo dall'episodio probabilmente giocherà un ruolo fondamentale. Maradona non ha risparmiato nemmeno il Presidente Federale Julio Grondona, che secondo il campione argentino sarebbe stato al corrente della manovra illecita. «C'era l'imbroglio e Grondona lo sapeva. Con chi ho preso il caffè, con chi mi sono seduto, perché non ci fu antidoping.» Si attendono a momenti le reazioni della federazione internazionale. La reazione di Grondona, invece, è stata lapidaria. «Non voglio più parlare con lui (Maradona, ndr) e che Dio lo aiuti molto.» Questo infatti è solo l'ultimo episodio di una disfida che ormai va in scena da tempo tra Maradona e il presidente dell'AFA, in carica ormai da 32 anni. Si attendono ulteriori sviluppi.