Advertising Console

    Fotografia, l'India di Andrea Micheli: uno sguardo consapevole. Alla Fondazione Forma "Dieci Rupie", fino al 20 novembre

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    82 visualizzazioni
    Un racconto sull'uomo e le sue piccole grandi storie quotidiane. Questa è, nelle intenzioni del fotografo Andrea Micheli, "Dieci rupie", la mostra sull'India che va in scena alla Fondazione Forma di Milano fino al 20 novembre. Un viaggio contraddistinto da uno sguardo di grande consapevolezza, nonché da una presa di posizione e da un punto di vista molto chiaro. Micheli racconta le sofferenze, come quelle di una bambina di Calcutta che dorme abbracciata alla propria bambola, ma non nel suo lettino, bensì su un marciapiede, ma lo fa prendendosi cura, in qualche modo, delle persone che ritrae. Senza rinunciare all'ironia silenziosa di uno scatto che documenta con evidenza la costante commistione - e la pacifica coesistenza - di antico e moderno nel panorama del Subcontinente. Che è un universo fatto di città come di ancestrale spiritualità, ma che ha anche assorbito alla perfezione il modello occidentale, con tutte le sue sfumature consumistiche. Le fotografie di Andrea Micheli, che è anche il fondatorie di Photo Aid, agenzia specializzata nel terzo settore, non perdono mai la componente di affetto verso i loro soggetti, che anche nell'esotismo o nell'aberrazione dei luoghi restano storie di persone, colte, come nel caso dell'immagine simbolo della mostra da uno sguardo fotografico di grande, e illuminante, spessore.