I videogiochi diventano realtà col simulatore che spara. Come funziona "Ultimate Battlefield 3 simulator"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
198 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
L'ultima frontiera dei videogiochi è la realtà. "Ultimate Battlefield 3 simulator" è stato creato per "The Gadget Show", programma televisivo di tecnologia britannico, dalla svedese MSE Weibull per un costo che supera le 650mila sterline. La sensazione è quella di essere dentro il videogame. Il giocatore entra in una stanza a forma di cupola con un tapis roulant omnidirezionale e uno schermo a 360 gradi; con la sua pistola wireless può cominciare la battaglia. 10 telecamere a infrarossi tracciano i movimenti del corpo e della pistola e trasferiscono tutti i dati allo schermo. Il risultato è un'immersione totale nel videogioco, compreso il dolore per i proiettili dei nemici grazie alle armi da paintball che sparano colpi contro il giocatore.

0 commenti