Mafia, Vizzini: Senato dia ok per uso intercettazioni. Senatore Pdl coinvolto in inchiesta su presunte tangenti

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
34 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il Senato dia il via libera al Gip di Palermo all'uso delle intercettazioni che mi riguardano. A chiederlo ufficialmente davanti alla stampa a Palermo è Carlo Vizzini, Pdl, presidente della commissione Affari Costituzionali coinvolto in un'inchiesta su presunte tangenti alla società Gas, che faceva capo a Vito Ciancimino, ex sindaco mafioso di Palermo. Le intercettazioni riguardano i colloqui tra il senatore e il tributarista Gianni Lapis, prestanome della famiglia Ciancimino.Vizzini respinge ogni addebito e riguardo ai rapporti con Lapis spiega di averlo conosciuto all'Università, quando erano colleghi. "Insegnavamo insieme - ha detto - ed è stato il mio consulente tributario".

0 commenti